Image Alt

La Settimana di Pandolfini

RIVELAZIONI SCULTOREE CON WOLFGANG TILLMANS

Wolfgang Tillmans è uno degli artisti più influenti e innovativi del nostro tempo, rinomato per la sua capacità di catturare la complessità della vita contemporanea attraverso la fotografia. Nato nel 1968 in Germania, Tillmans ha sviluppato un linguaggio visivo distintivo che abbraccia una vasta gamma di soggetti, dai ritratti intimi ai paesaggi urbani, dalle immagini astratte alle rappresentazioni politiche.

La sua carriera artistica è stata caratterizzata da una continua sperimentazione e una ricerca di nuove forme espressive. Nel 2000, Tillmans è stato insignito del prestigioso Turner Prize, riconoscimento che ha confermato il suo ruolo di pioniere nell’ambito della fotografia contemporanea. I suoi lavori sono esposti in tutto il mondo, dai musei più rinomati alle gallerie d’arte più innovative come il Centre Pompidou (Parigi), Guggenheim (NYC), MoMA (NYC), Stedelijk Museum (Amsterdam) e il MOCA (Los Angeles).

Tra le opere fotografiche più significative di Tillmans, spicca Glyptotheck Munich, che siamo lieti di presentare nella prossima asta online di arte moderna e contemporanea dal 16 al 24 aprile. Si tratta di una fotografia inkjet print, realizzata nel 2007 e tirata a 100 esemplari. Questo progetto affascinante e complesso si distingue per la sua audacia concettuale e la sua esecuzione impeccabile. Glyptotheck Munich appartiene ad una serie di fotografie che esplorano il rapporto tra la scultura classica e il contesto contemporaneo.

Il titolo stesso dell’opera richiama il concetto di un museo immaginario, una sorta di archivio delle sculture antiche. Tuttavia, anziché limitarsi a documentare opere d’arte tradizionali, Tillmans reinventa il concetto stesso di scultura attraverso la sua fotografia. Le immagini presentano frammenti di sculture antiche immortalate in ambienti moderni e inaspettati, sovvertendo le aspettative dello spettatore e invitandolo a riflettere sul significato e sulla durata dell’arte nel contesto contemporaneo.

Attraverso Glyptotheck Munich, Tillmans esplora la nozione di tempo e di storia, mettendo in discussione le tradizionali gerarchie artistiche e spingendo il pubblico a considerare il patrimonio culturale in un contesto sempre mutevole e fluido. Le sue immagini sono ricche di tensioni e contraddizioni, rivelando la complessità dell’esperienza umana e la sua interazione con il mondo materiale.

Wolfgang Tillmans continua a sfidare e ispirare con la sua straordinaria visione artistica e lasciando un’impronta significativa all’interno del panorama artistico contemporaneo. Attraverso le sue opere, egli dimostra il potere della fotografia come mezzo per interrogare, emozionare e trasformare il nostro modo di vedere il mondo.

Foto: Munich Glyptothek, Roman Period Room © Leeppolis

Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
50122 Firenze - Italia
Tel. +39 055 2340888/9
Fax +39 055 244343
info@pandolfini.it

Via Alessandro Manzoni, 45
20121 Milano
Tel. +39 02 655.60807
Fax +39 02 620.86699
milano@pandolfini.it
Orari di apertura:
Lun - Ven 9-13 / 14.30-18.30

Via Margutta, 54
Roma
Tel. +39 06 3201799
Orari di apertura:
Lun - Ven 9.30-13.30
Il pomeriggio su appuntamento