Image Alt

La Settimana di Pandolfini

BRUNO MUNARI – IL PERFETTISSIMO

 

 

“Complicare è facile, semplificare è difficile. Per complicare basta aggiungere, tutto quello che si vuole: colori, forme, azioni, decorazioni, personaggi, ambienti pieni di cose. Tutti sono capaci di complicare. Pochi sono capaci di semplificare.”

Bruno Munari da Verbale scritto, Corraini, Milano, 2008.

Non solo designer, ma anche pittore, scultore, grafico, scrittore e poeta: Munari spazia tra i vari campi dell’arte del ‘900 lasciando un segno indelebile sia attraverso le sue opere, ma anche con un contributo teorico fondamentale per tutti.

Partecipe del movimento futurista, dal quale si distaccano leggerezza, inventando la macchina aerea (1930) e le macchine inutili (1933). Nel 1948 fonda il MAC (Movimento Arte Concreta) assieme tra gli altri a Gillo Dorfles ed Ettore Sottsass. È inoltre considerato figura portante dell’arte programmata e cinetica. Nel 1944 all’interno del libro Fotocronache, nel racconto A che gioco giochiamo? parla della sua passione per i sassi:

“I sassi sono giocattoli forse un po’ primitivi ma però alla portata di tutti i bambini. Vi dirò che piacciono molto anche a me. Ne ho una bella collezione (non certo come quella del museo di storia naturale, altra cosa la mia: i sassi considerati come piccole sculture astratte, per intenderci Arp). E poi sono così umani, direi quasi (l’ho detto ormai) simpatici e antropomorfi. Questo sembra una rotula o il cranio di un gattino. Tiepido.”

Nel 1951 presenta a Milano la mostra di Oggetti trovati, sarà la prima di un lungo ciclo di esposizioni all’interno delle quali renderà in pratica le proprie parole.

Bottiglia Lampo 

Nella nostra prossima asta di Design e Arti Decorative del ‘900, che si terrà il 13 giugno 2024, presenteremo una Bottiglia Lampo accompagnata da due disegni della bottiglia e della sua scatola realizzati dal celebre designer.  Nel 1993, in occasione della mostra antologica di Duchamp Presso Palazzo Grassi a Venezia, Bruno Munari realizza questo oggetto in omaggio all’artista francese. Viene prodotta nello stesso anno da Venini in 50 esemplari firmati e numerati.

“Colpo di fulmine
tra una bottiglia
e una chiusura lampo
Come di solito
in questi casi
non si può mai
spiegare il perché.
Contiene spirito
stimolante l’immaginazione.
Un sorso prima
un sorso dopo.”

Bruno Munari

Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
50122 Firenze - Italia
Tel. +39 055 2340888/9
Fax +39 055 244343
info@pandolfini.it

Via Alessandro Manzoni, 45
20121 Milano
Tel. +39 02 655.60807
Fax +39 02 620.86699
milano@pandolfini.it
Orari di apertura:
Lun - Ven 9-13 / 14.30-18.30

Via Margutta, 54
Roma
Tel. +39 06 3201799
Orari di apertura:
Lun - Ven 9.30-13.30
Il pomeriggio su appuntamento