Image Alt

La Settimana di Pandolfini

GOYARD: LA STORIA DI UN’EREDITA’ DI ECCELLENZA

La Maison Goyard ha una storia che affonda le sue radici nel 1792, quando Pierre-François Martin fondò la sua bottega specializzata nella professione di layetier, cofanettista e imballatore.

La sua reputazione crebbe nel corso degli anni, diventando il fornitore ufficiale di alcune case Reali e spostando la sede nel 1834 presso rue Saint-Honoré, indirizzo della Maison che, negli anni non è mai cambiato.

Senza eredi diretti, Martin organizzò la successione sposando sua pupilla Pauline a uno dei suoi operai, Louis-Henri Morel, che a sua volta accolse François Goyard come apprendista nel 1845.

Con il passare del tempo, la Maison diventò un’affare di famiglia, trasformandosi in un’istituzione ricercata dall’elite internazionale.

Sotto la guida di Edmond Goyard, giovane figlio di Goyard, la Maison partecipò a esposizioni universali, aprì sedi in diverse città e sviluppò prodotti innovativi, come l’iconica tela Goyardine e articoli per animali e automobili.

Fu proprio Edmond Goyard, nel 1892, a lanciare la prima linea di bauli da viaggio in tela.

Lo stilista prese ispirazione dalle giacche dei marinai per la creazione della “goyardine” che la caratterizza, una tela cerata realizzata con un procedimento ancora oggi rimasto segreto. Tutt’ora viene utilizzato questo tessuto su tutte le collezioni della Maison, la pelletteria è contraddistinta dal motivo chevron, che rimanda ai tronchi di legno impilati. A lungo il tessuto è stato dipinto a mano, oggi, invece, viene realizzato con un processo che conferisce un effetto “in rilievo”.

 

Nel 1998, Jean-Michel Signoles e i suoi tre figli acquisirono Goyard, mantenendo l’artigianalità e la ricerca della perfezione come pilastri fondamentali.

La Maison si distingue per il suo approccio all’atemporalità, all’autenticità e all’esclusività, lontano dai dettami del marketing contemporaneo e della produzione di massa. Nomi illustri come il Duca e la Duchessa di Windsor hanno scelto Goyard per decenni, testimoniando la sua eredità di prestigio e qualità.

Pandolfini ha l’onore di annoverare tra i pregiati lotti proposti nell’asta di Luxury Vintage Fashion disponibile online dal 17 al 31 maggio 2024, uno splendido e raro baule da viaggio in tela Chevron su base nera firmato Goyard, risalente ai primi del ‘900, in grado di conferire un tocco glamour e assai ricercato ad ogni collezione.

Ancora molto bello nel suo aspetto vissuto, il presente baule è capace di raccontare senza parole i viaggi vissuti dei suoi illustri proprietari.

Presenta un’intelaiatura in legno a doghe, con angoli e chiusure in ottone. L’interno in tela, sebbene mostri i segni del tempo, racchiude in sé il fascino di un armadio viaggiante, passato di mano in mano per diverse generazioni. Un pezzo cult da desiderare e osservare ogni giorno in un salotto raffinato.

Vi aspettiamo dunque per ammirarlo all’esposizione che si terrà presso la sede di Milano in Via Manzoni 45, dal 25 al 28 maggio in occasione della Luxury Week di Pandolfini.

Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
50122 Firenze - Italia
Tel. +39 055 2340888/9
Fax +39 055 244343
info@pandolfini.it

Via Alessandro Manzoni, 45
20121 Milano
Tel. +39 02 655.60807
Fax +39 02 620.86699
milano@pandolfini.it
Orari di apertura:
Lun - Ven 9-13 / 14.30-18.30

Via Margutta, 54
Roma
Tel. +39 06 3201799
Orari di apertura:
Lun - Ven 9.30-13.30
Il pomeriggio su appuntamento